Motore regole per 2017/2018 approvato: Tre squadre hanno votato contro il controllo del motore

Le regole del motore per 2017/2018 è attraverso. La Commissione di Formula 1, entro il 21: 3 date di voti per la riduzione dei costi, la garanzia di consegna e l'armonizzazione della potenza del motore. I voti contrari sono venuti dai ranghi delle squadre.

29/04/2016 Michael Schmidt

Il presidente della FIA Jean Todt respira. Il controllo del motore per 2017/2018 è attraverso. Affinché la Formula 1 rimane la tecnologia ibrida. La maggioranza ha deciso nella loro fax votare la Commissione Formula 1. Gli avversari non hanno portato i necessari nove voti contro insieme. Contrariamente a tutte le speculazioni, gli 8 organizzatori hanno votato a favore della revisione dei regolamenti del motore. A quanto pare ha avuto Jean Todt polare allineato in colloqui individuali di nuovo sul suo corso.

Red Bull, Toro Rosso per principio contro di essa

I voti contrari sono venuti tutti i team dai ranghi. Red Bull, Toro Rosso e McLaren emesse le nuove regole, un rifiuto. La posizione prime voci nel paddock chiusa anche la Force India e Sauber uno con. Le due squadre, la riduzione dei costi è abbastanza lontano. Promessa era un importo forfettario di 12 milioni di euro. Il risultato è di 4 milioni in meno dal 2018, a partire dai contratti in corso. Alla fine degli scontenti concordato allora, ma per la riforma.

Red Bull e Toro Rosso erano in linea di principio contro di essa. Si vuole tornare motori convenzionali che fanno rumore. McLaren voleva impedire con il suo voto che la Honda potrebbe essere costretto dalle norme per la fornitura di una seconda squadra. Honda d'altra parte sarebbe un secondo partner telaio situato. Per scoprire quanto la perdita di tempo del motore e quanto proviene dal telaio. Esattamente McLaren impedirebbe più.

Sistema token è sepolto nel 2017

Come auto motor und sport ha riportato in precedenza, le regole del motore rivisto include quanto segue:

  • I prezzi per i motori cadono 2017 per un milione di euro e il 2018 da un altro tre milioni.
  • Dal 2017, i costruttori di motori possono svilupparsi liberamente. Il sistema di token è sepolto.
  • I produttori si impegnano che nessuna squadra si trova senza motori. Se una squadra non ha contratto il motore, il fabbricante deve dare una mano al team clienti con il numero più basso.
  • Il rumore del motore deve essere progressivamente migliorata, se necessario, con generatori di suoni.

I regolamenti dei motori sono validi fino al 2020. Mercedes, Ferrari, Renault e Honda si sono impegnati a rimanere a bordo fino a quel momento. L'unica eccezione: se il contributo di potenza del motore, sulla base di un giro a Barcellona, ​​non all'interno di tre decimi, la FIA e la FOM può risolvere il contratto in essere e prendere in considerazione nuove misure per il ravvicinamento. Così, tutte le altre condizioni del contratto del motore vengono impostati a zero.

Comando indietro quando Mercedes-avversario non raggiunge

La cosiddetta approssimazione della potenza motore (conversione) è il punto più controverso. La FIA vuole fare il punto ogni anno, dopo tre gare. Poi, sulla base del assorbita dai dati di coppia ECU secondo una formula complicata convertito al contributo del motore contribuisce al tempo sul giro. E sulla base di un giro a Barcellona. Dal momento che il potere non è meno importante, c'è la Mercedes-benefici anche la più piccola. E la probabilità è più grande che la domanda per il ravvicinamento è soddisfatto.

In un altro voto per elevare i limiti di carburante per la distanza di gara e le restrizioni sulle due sviluppi di combustibile sono state decise. Prossimo anno 105 invece di 100 kg sono disponibili per le gare. I quattro team Mercedes ha respinto la proposta. Erano sicuri che, nonostante la maggiore resistenza dell'aria delle vetture 2017er con il limite di carburante attuale sulla distanza. Alzando aiuta solo la Mercedes-avversari.

Se la competizione non trova soluzioni per migliorare i loro motori, gli avversari ibridi diventeranno di nuovo attivo. E la FIA è costretto a lasciare qualcosa di nuovo venire. Mercedes per respirare su. Best in class ha comprato tempo, anche se il cambiamento delle regole attaccano i nemici sotto le braccia. "I compromessi non sono mai buone"Dice Niki Lauda. "Ma la procedura di voto attuale, può essere solo compromessi. E questo è il massimo che potevamo ottenere. Formula 1 continua a funzionare con la tecnologia ibrida. Questo è il motivo per cui le aziende come Ferrari, Renault, Honda e Mercedes stanno realmente facendo."